MEDITAZIONE SETTIMANALE – FELICITÀ O GIOIA?

Ti è capitato di passare intere giornate svolgendo compiti noiosi, tutto senza molta soddisfazione? Ogni giorno ricomincia allo stesso identico modo, una sorta di disco che suona ripetutamente e ti chiedi: “ ... ma è questa la vera felicità?”.
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

“Vi ho detto queste cose, affinché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia completa.” Giovanni‬ ‭15:11

In quel momento Gesù stava spiegando ai Suoi amici come fosse importante che i tralci rimanessero attaccati alla vite per vivere e crescere bene portando un buon frutto.

Oggi l’uomo sta cercando la felicità disperatamente e si pone tante domande a cui Gesù aveva già dato le risposte!

Egli non stava parlando di felicità, in realtà, stava promettendo gioia piena e completa.

Quindi, qual’è la differenza?

La felicità è un’emozione basata su “avvenimenti”.

È facile essere felici se tutto va bene, quando non c’è sofferenza o si gode di buona salute e sicurezza finanziaria, se gli studi sono soddisfacenti e tutte le relazioni vanno alla grande.

Quando, però, hai problemi con una o più di queste aree della vita cosa succede alla tua “felicità?” Probabilmente svanisce e ti senti terribilmente triste.

La GIOIA, invece, è un sentimento più forte, più profondo, meno comune della felicità.

Non dipende dalle circostanze!

Esso è radicato in chi è Dio!

Nasce da una relazione profonda con Gesù, come i tralci con la vite.

Quando sperimentiamo l’amore di Dio nei nostri cuori, diventiamo tralci innestati nella Vite.

Le situazioni che ci avvolgono non prendono il sopravvento perché riusciamo a vedere la mano di Dio in tutto.

La Sua gioia sostiene le nostre anime in un modo soprannaturale anche quando ci troviamo in periodi di angoscia e dolore.

Come tralci abbiamo bisogno della linfa vivificante della gioia di Cristo.

Questa gioia viene dal sapere che siamo Suoi, che nessuno può rapirci dalla Sua mano e che non dobbiamo temere alcun male.

Abbiamo una cittadinanza celeste!

Cosa ti motiva nella vita?

Raggiungere la felicità terrena o una gioia completa ed eterna?

Se tutti i nostri sforzi sono concentrati sul tentativo di raggiungere la propria egoistica felicità stiamo perdendo tempo.

Solo se camminiamo “uniti a Dio”, come i tralci nella vite, quella gioia nasce in noi ed è completa perché essa è frutto del Suo Spirito.

Signore, aiutami a riconoscere la differenza tra la felicità terrena e la Tua gioia profonda e duratura. Aiutami a stare unito a Te per far nascere e crescere in me questo frutto meraviglioso del Tuo Spirito.  Nel nome di Gesù, Amen.

 

redazione @adifalconara #meditazionesettimanale

Articoli recenti