STORIA BIBLICA 1.0

Alcuni tratti di storia biblica partendo dall'origini dalla creazione al diluvio (Genesi capitoli da 1 a 8)
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Introduzione

Questa serie di articoli sulla Storia Biblica sono stati pensati ed esposti in modo tale da essere fruibili per tutti, con un linguaggio più semplice possibile e senza approfondimenti spirituali che potrebbero sviare dallo scopo di questi articoli: cioè conoscere lo svolgimento dei fatti biblici in ordine cronologico.

Visto che i libri della Bibbia sono ordinati per genere letterario (Pentateuco, libri storici, libri sapienziali e profeti) è facile fare confusione sulla effettiva successione storica.

Per questi motivi l’esposizione, che non pretende di essere esaustiva di tutto, cercherà di conciliare la completezza con la sintesi e la semplicità, per quanto possibile.

 

Dalla Creazione al Diluvio (Genesi capitoli da 1 a 8)

La Genesi inizia raccontando la creazione di tutte le cose da parte di Dio: cieli, terra, luce, sole, luna, vegetazione, animali e infine l’uomo, che, a differenza di ogni altra cosa creata, vede l’intervento fisico di Dio, che non si limita a creare con la parola, ma entra in azione modellando l’uomo con l’argilla e soffiandogli l’alito di vita.

L’uomo (Adamo) e la donna (Eva) sono i rappresentanti di Dio in terra, hanno ogni autorità sulla creazione, stanno nel giardino dell’Eden in armonia tra loro, con il creato e, soprattutto, con Dio.

Questa armonia però viene spezzata; l’avversario stimola e inganna la curiosità di Eva per il frutto della conoscenza del bene e del male, del quale Dio aveva detto di non mangiare.

Ingannati, i due si accorgono di essere nudi e tentano di coprirsi con delle cinture di foglie di fico e si nascondono dalla presenza di Dio.

Dio però mette i tre (Adamo, Eva e l’avversario) di fronte alle loro responsabilità e allontana per sempre la coppia dal giardino dell’Eden.

Troviamo ora Adamo ed Eva, fuori del giardino, che hanno una prole. Tra i figli della coppia, due sono chiamati per nome: Caino ed Abele.

Questi fratelli sono protagonisti del primo omicidio. Caino, mal sopportando Abele di cui Dio gradiva i sacrifici, lo uccide.

L’intervento di Dio e il dialogo che ne segue, provoca la fuga dalla casa paterna di Caino, che è l’iniziatore di una progenie malvagia e senza più timore di Dio.

Vista la perdita di Abele, Adamo ed Eva concepiscono Set, dal quale discenderanno invece uomini retti e graditi al Signore, come Enoc che “camminò con Dio, poi scomparve perché Dio lo prese”.

Ma l’umanità tutta si corrompeva sempre di più, fino a che Dio, vedendo che gli uomini tramavano ogni sorta di male, decise di distruggere l’uomo che aveva fatto.

Noè, discendente di Set e di Enoc, trovò grazia agli occhi di Dio e a lui diede il compito di costruire un’arca (un contenitore) su cui mettersi in salvo lui, la moglie, i figli Sem, Cam e Iafet con le loro mogli; con loro nell’arca furono salvati anche gli animali, una coppia per specie.

Al giorno stabilito Dio mando il diluvio: arrivarono le piogge, furono aperte le fonti dell’abisso e le cateratte del cielo, le acque superarono le vette delle più alte montagne… tutti gli uomini e gli animali perirono.

Dopo circa un anno le terra fu nuovamente asciutta, Noè, la sua famiglia e gli animali uscirono dall’arca e ripopolarono la terra.

 

Riferimenti storici

Ovviamente i riferimenti storici a questo periodo sono pressochè nulli, così come è nebulosa la storia dell’uomo prima del 5000 a.C.

I racconti del diluvio però sono comune a moltissime culture di tutti i continenti; oltre alla Bibbia, le descrizioni più famose del diluvio sono presenti ne “l’epopea di Gilgamesh” babilonese, nel libro Indù “Matsya Purana” e nella storia del greco Deucalione.

La diffusione di questi racconti suggerisce che un evento reale si è verificato, poi diversamente elaborato dalle diverse culture e tradizioni.

 

redazione @adifalconara #storiabiblica

Articoli recenti