Attualità – Pi greco

Domenica 14 marzo nel mondo si è festeggiato la giornata mondiale del pi greco; sfruttando il fatto che, gli Statunitensi scrivono la data partendo dal mese, si realizza proprio la costante matematica del pi greco (3.1415…).

Questo valore rappresenta il rapporto fra la circonferenza e il suo diametro che appunto risulta sempre uguale o costante.

Nella bibbia la costanza viene spesso incitata e evocata.

L’apostolo Paolo, per esempio, nella prima lettera ai Tessalonicesi ricorda continuamente la costanza della speranza in Cristo Gesù. 

Gesù stesso, parlando ai discepoli sul monte degli ulivi, afferma che, malgrado le accuse e le persecuzioni che avrebbero sofferto, solo la costanza avrebbe salvato loro, la vita. (Luca 21:19).

In matematica, la costante è la grandezza che non varia al variare delle grandezze con cui è in relazione.

Ipotizziamo che la circonferenza siamo noi e il diametro è il nostro Salvatore scopriamo che più grande facciamo il Signore più diventiamo grandi noi, poiché Dio onora quelli che lo onorano; infatti nel libro della rivelazione, il Signore consola i cuori dichiarando la sua protezione.

Siccome hai osservato la mia esortazione alla costanza, anch’io ti preserverò dall’ora della tentazione. (Apocalisse 3:10)

Lo Spirito Santo “il diametro” che ha scelto di vivere dentro di noi “la circonferenza” ci preserva e ci aiuta a trattenere fermamente la grazia per ottenere la corona della vita (v.11)

Bisogna considerare anche un aspetto del Pi greco, detto anche costante di Archimede, che in fisica  ha un valore astratto in quanto non ammette margini di errore, quindi rimane una costante solo matematica.

Questa affermazione ci riporta alla sfera spirituale e alla fede che non si può dimostrare fisicamente ma vive dentro di noi.

Nella vita compiamo molti sbagli “peccati” facendo decadere questa costanza ma il Sangue di Gesù ci può purificare e riportare al giusto equilibrio. 

Accostiamoci dunque con piena fiducia al trono della grazia, per ottenere misericordia e trovare grazia ed essere soccorsi al momento opportuno. Ebrei 4:16

 

redazione @adifalconara #attualità