MEDITAZIONE SETTIMANALE – IL POTENZIALE DI UN SEME

📰Nel 2005, gli scienziati hanno fatto germogliare un seme trovato durante gli scavi nel palazzo di Erode il Grande, in Israele. Sebbene il seme avesse duemila anni, oggi è una pianta alta tre metri. 📌Un seme è qualcosa che ha un enorme potenziale ma non può crescere finché non viene piantato. 
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Il Regno dei cieli è simile a un granello di senape…

(Matteo 13:31)

⛅️Gesù per spiegare ai suoi il Regno dei cieli lo paragonò proprio ad un seme.

È un regno spirituale e per vederlo abbiamo bisogno della lente di Dio.

🌍Gesù venne sulla terra duemila anni fa perché, ancora oggi, desidera che tutta l’umanità possa far parte del Suo Regno.

Affrontò tanta sofferenza per portare la speranza e la salvezza eterna ad un mondo il cui destino è la perdizione.

💪Alcuni ritengono obsoleto il messaggio dell’Evangelo, tuttavia, proprio come il seme del Re Erode, se viene piantato nel cuore, oggi, ha lo stesso potenziale di duemila anni fa.

 

Come posso far parte del Regno di Dio?

🙏Il sacrificio sulla croce di Gesù è stato sufficiente per renderti partecipe.

Non puoi accedervi con le tue forze o con tuoi meriti.

Devi riconoscere il bisogno di essere perdonato, credere in chi è Gesù e a quello che ha fatto per te sulla croce.

🌱Quando inizi a credere allora è stato piantato un piccolissimo seme nel tuo cuore: LA FEDE!

 

E dopo, cosa devo fare? 

🙌 Questo piccolo seme deve crescere.

Non serve l’adesione ad una religione.

Gesù deve essere il Signore della tua vita!

📖Egli è la Parola di Dio divenuta carne e ancora oggi puoi ascoltarlo come duemila anni fa! 

🧭Puoi avere la Sua guida grazie alla Bibbia, che nutre il tuo cuore.

 

Perché ho bisogno di nutrimento?

💔Con le nostre capacità non possiamo far crescere il Suo Regno in noi. 

Il nostro cuore peccaminoso ha bisogno di essere ripulito per lasciare che il terreno sia salubre e che il nostro piccolo seme possa crescere.

💧Il seme deve essere annaffiato e curato ogni giorno attraverso la preghiera.

Abbiamo bisogno di essere ristorati, perdonati ed esortati.

🌷Tuttavia, affinché un seme cresca e sbocci completamente, una parte deve morire.

 

Perché deve morire?

🦪La parte del seme è nascosta all’interno di un guscio.

Quel guscio deve cadere per far fiorire ciò che si trova all’interno. 

🪴In altre parole, affinché un seme diventi qualcosa di grande e bello, deve subire un cambiamento!

🧐Lo stesso è vero nelle nostre vite. 

Abbiamo il guscio dell’orgoglio, dei nostri desideri, dei rancori, delle nostre convinzioni, delle nostre scelte sbagliate.

🙏Quel guscio deve morire per far spazio alla buona, accettevole e perfetta volontà del Signore.

Il nostro “io” deve diventare sempre più piccolo affinché DIO possa crescere in noi!

⛈I cambiamenti avvengono sia dentro di noi che fuori.

Potremo avere stagioni di tempeste che si abbattono sulle nostre vite.

Tutto questo permetterà una crescita sana e fortificherà la pianticella.

❣️Gesù non vuole che tu abbia paura dei cambiamenti o dei momenti difficili della vita perché Egli ha promesso che sarà con te sempre.

🌻Se “arrendi”  la tua vita nelle mani del Creatore inizierai a crescere e fiorire perché il Perfetto Giardiniere ti curerà. 

🌳Ti trasformerai in un bellissimo albero dove altri potranno rifugiarsi per trovare incoraggiamento, ristoro e benedizione.

 

“Signore, grazie perché mi dai l’opportunità di far parte del Tuo Regno. 

Voglio credere in Te!

Prenditi cura di me e delle situazioni che mi circondano. 

Voglio crescere e fiorire nei tuoi cortili,

per essere di benedizione a chi mi circonda.

Nel nome di Gesù. Amen.”

 

redazione @adifalconara #meditazionesettimanale

Articoli recenti