STORIA BIBLICA 1.5

I discendenti di Abramo: Isacco, Giacobbe ed Esaù – 2°parte (Genesi capitoli dal 26 al 29)
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

A seguito di una carestia, Isacco si trasferisce nel paese dei filistei, quando sta per procedere per l’Egitto, Dio gli comanda di restare in Canaan e gli rinnova le promesse fatte a suo padre Abramo.

Isacco seminò nel paese dei filistei e raccolse il centuplo, diventando ricchissimo.

I filistei, vedendo la potenza di Isacco, cominciarono a turare i pozzi scavati dai suoi servi e lo cacciarono dal paese.

Isacco si stabilì a Ber-Sheba, lì venne raggiunto dal re dei filistei per fare un patto di pace.

Esaù intanto, si era sposato con due donne ittite, causando amarezza in Isacco e Rebecca.

Isacco, avanti negli anni, decise di dare la sua benedizione ad Esaù e lo mandò a caccia, in modo che, dopo aver mangiato la cacciagione, potesse benedirlo.

Rebecca, avendo sentito tutto, lo riferì a Giacobbe; i due inscenarono un travestimento: Giacobbe, indossando pelli di capra, si sarebbe finto Esaù ed avrebbe così ricevuto la benedizione al posto del fratello, sfruttando la debole vista di Isacco.

Così fu, Giacobbe si presentò al padre fingendosi Esaù e venne benedetto al suo posto.

Esaù, tornato dalla caccia, preparò il pasto per suo padre, ma quando si presentò, entrambi scoprirono di essere stati ingannati.

Dopo essersi disperato per la mancata benedizione, Esaù giurò vendetta: dopo la morte del padre, avrebbe ucciso Giacobbe.

Venne riferita a Rebecca l’intenzione di Esaù e, non volendo vedere Giacobbe né morto, né sposato ad una cananea, decise di mandarlo in Caran, da suo fratello Labano.

Questa fu l’ultima volta che Giacobbe vide sua madre Rebecca.

Durante il viaggio, una notte, Giacobbe fece un sogno: una scala partiva dalla terra ed arrivava fino in cielo, gli angeli di Dio salivano e scendevano la scala e il Signore, in cima, promise a Giacobbe, come aveva già fatto ad Abramo ed Isacco, che avrebbe dato la terra alla sua discendenza.

Il Signore aggiunse che sarebbe stato con lui in ogni luogo e che lo avrebbe riportato in Canaan.

Al risveglio Giacobbe, scosso per il sogno, chiamò quel luogo Betel (casa di Dio) e promise al Signore che se lo avrebbe protetto sarebbe stato il suo Dio.

Giacobbe arriva in Caran e presso un pozzo incontra Rachele, figlia di Labano, suo zio, che portava le pecore all’abbeveratoio.

Rachele accompagnò Giacobbe da Labano e, dopo averlo informato circa le cose di casa sua, stette da lui per un mese, aiutandolo nei lavori.

Labano, non volendo far lavorare Giacobbe per nulla, gli chiese di quantificargli un salario: egli, innamorato di Rachele, propose a Labano di lavorare sette anni per averla in moglie.

Labano accettò.

Al termine dei sette anni, Giacobbe chiese di sposarsi con Rachele; Labano, dopo il banchetto nuziale, invece di Rachele, portò Lea, la sorella maggiore.

Giacobbe non si accorse dello scambio e al mattino, vista Lea al posto di Rachele, andò da Labano, il quale, con la scusa che era usanza dare prima la figlia maggiore della minore, propose a Giacobbe di finire la settimana nuziale con Lea, al termine della settimana si sarebbe sposato con Rachele e avrebbe servito Labano per altri sette anni.

Ecco che l’ingannatore, Giacobbe, che aveva ingannato suo padre e suo fratello, ora si ritrova ingannato da suo zio.

Giacobbe ora ha due mogli, Rachele e Lea, ma amava Rachele più di Lea; il Signore rese Lea feconda, mentre Rachele era sterile.

Lea partorì a Giacobbe 4 figli, dai cui nomi possiamo comprendere il desiderio di lei di essere considerata alla pari della sorella:

Ruben, che significa: vedete, un figlio. “Ora mio marito mi amerà, gli ho dato un figlio.”

Simeone, che significa: ascoltare, esaudire. “Il Signore ha udito che ero odiata.”

Levi, che significa: attaccato, unito. “Ora mio marito sarà unito a me.”

Giuda, che significa: lode al Signore. “Questa volta celebrerò il Signore.”

 

Dio ci benedica

 

redazione @adifalconara #storiabiblica

Articoli recenti